Transito e digestione

Integratori alimentari per facilitare la digestione

Dopo l’ingestione, il cibo passa attraverso un processo molto lungo durante il quale subirà molte trasformazioni.

Si trasforma attraverso processi meccanici e chimici che permettono al corpo di utilizzare e immagazzinare i nutrienti e tutto ciò che è essenziale per il suo buon funzionamento, e poi di eliminare tutto il resto.

Secondo un sondaggio dell’Ifop, il 48% dei francesi ha un disturbo dell’apparato digerente.

Da scoprire :
  • Riconoscere i disturbi dell’apparato digerente
  • Cosa causa una cattiva digestione?
  • Come facilitare la digestione?
  • Quali sono i rimedi naturali per facilitare la digestione?

Essendo un meccanismo complesso, molti fattori possono influenzare la digestione. Non è raro avere problemi digestivi di tanto in tanto.

Il sistema digestivo è una macchina ben oliata, ma è fragile e sensibile ai fattori esterni. I problemi digestivi occasionali sono abbastanza comuni.

Possono manifestarsi in diversi modi e se si ripetono troppo regolarmente, sarà necessario consultare un medico per trovare la causa.

Riconoscere i disturbi dell’apparato digerente

I disturbi del sistema digestivo includono il gonfiore, che fa sentire lo stomaco sempre pieno, con una sensazione di pesantezza. È il disturbo più comune e può essere causato da molti fattori.

Un disturbo della meccanica digestiva può anche essere responsabile del singhiozzo e del bruciore di stomaco durante o dopo un pasto.

Infine, la digestione difficile può essere caratterizzata da gas, stitichezza o diarrea fuori dai pasti.

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, è possibile alleviare alcuni di questi problemi identificando le loro fonti, cambiando le vostre abitudini alimentari e dando al vostro stomaco un piccolo aiuto.

Cosa causa una cattiva digestione?

Molti fattori possono disturbare il nostro sistema digestivo e rendere la digestione difficile.

Per capire come il corpo reagisce, è importante prima determinare la causa scatenante dei problemi intestinali e poi agire.

La causa principale della cattiva digestione è che la dieta non è adatta allo stomaco.

Contrariamente alla credenza popolare, non è solo una questione di quantità di cibo mangiato. Anche se questo è un fattore importante!

Un pasto troppo ricco o troppo grasso disturba il meccanismo digestivo e causa problemi. Lo stesso vale per l’alcol, che contrariamente alla credenza popolare, rallenta l’azione del sistema digestivo.

Un pasto inghiottito troppo in fretta renderà anche la digestione difficile. Il cibo tenderà ad essere meno masticato e ingerito troppo rapidamente, il che richiederà molto più lavoro da parte dello stomaco.

Lo stress ha anche un impatto diretto sulla nostra digestione. Durante un periodo di stress, il nostro corpo si prepara naturalmente ad adattarsi alla situazione, e questo si traduce in un nodo allo stomaco, gonfiore e a volte anche nausea.

Sotto stress costante, il nostro cervello perde il controllo e non è raro avere problemi intestinali.

Scopri alcuni consigli per aiutare il tuo sistema digestivo.

Uno squilibrio nella flora intestinale può anche essere responsabile dei disturbi dell’apparato digerente. Si chiama anche microbiota intestinale ed è composto da microrganismi che contribuiscono al corretto funzionamento del corpo.

La flora intestinale è indispensabile ed essenziale nel processo di digestione, in particolare partecipando alla scomposizione di alcuni residui di cibo e proteine. La flora intestinale partecipa anche all’assimilazione dei nutrienti e alla sintesi di alcune vitamine.

Infine, se i problemi intestinali o digestivi sono ricorrenti o costanti, possono nascondere una malattia o un’intolleranza a certi alimenti, come il lattosio o il glutine per esempio.

Come facilitare la digestione?

Il sistema digestivo è un meccanismo che può essere facilmente interrotto se non gli prestiamo abbastanza attenzione. Ci sono molte idee preconcette che sono responsabili delle cattive abitudini. Modificando leggermente le proprie abitudini alimentari, è possibile alleggerire il sistema digestivo.

Acqua potabile

L’acqua è essenziale per il benessere generale, quindi non sorprende che giochi un ruolo essenziale nel processo digestivo.

In particolare, faciliterà l’azione delle fibre e l’azione del sistema digestivo nel suo insieme.

Contrariamente alla credenza popolare, bere acqua con un pasto non diluisce i succhi digestivi o rallenta il loro lavoro. In effetti, è vero il contrario: l’acqua aiuta il processo.

Masticare a sufficienza

La masticazione è un passo essenziale nel processo di digestione. Faciliterà il lavoro dello stomaco.

Così, il cibo masticato correttamente faciliterà e migliorerà l’assimilazione del cibo, lo stomaco impiegando meno energia per fare il suo lavoro.

Mangiare fibra

Le fibre giocano un ruolo essenziale nella lotta contro i disturbi intestinali, prevenendo la stitichezza e la diarrea.

Ci sono due tipi di fibre:

  • Fibra solubile che aiuterà a controllare i livelli di colesterolo, ad assorbire i grassi in eccesso e a mantenere un livello di zucchero stabile.
  • Fibre insolubili la cui funzione principale è quella di pulire le pareti dell’intestino e quindi facilitare il transito.

Mangiare a orari regolari e in un posto tranquillo

Al sistema digestivo piace la routine. Per quanto possibile, i pasti dovrebbero essere consumati alla stessa ora ogni giorno e con la stessa quantità di cibo.

Il momento del pasto è un momento per fare una pausa e prendersi del tempo… Prendersi del tempo per masticare ed essere consapevoli di ciò che si sta mangiando, sia in termini di quantità che di sapore.

Lo stress è uno dei perturbatori del sistema digestivo. Mangiare con calma e con calma è essenziale per evitare gonfiori, bruciori di stomaco, gas o aerofagia.

Dovreste concedere almeno 20 minuti per ogni pasto.

Evitare di mangiare troppo tardi la sera

Di notte, la digestione rallenta. Questo significa che il corpo impiega più tempo per assorbire il cibo. Inoltre, a causa dell’attività del sistema digestivo, addormentarsi può essere più difficile e il sonno può essere disturbato.

Allo stesso modo, è sconsigliato sonnecchiare dopo un pasto. Non è benefico per la digestione. Sdraiarsi permette ai succhi gastrici di salire nell’esofago e causare il reflusso acido.

Quali sono i rimedi naturali per facilitare la digestione?

Non è sempre facile seguire questi consigli, soprattutto durante il periodo delle vacanze.

Fortunatamente, ci sono soluzioni naturali per facilitare la digestione ed evitare il gonfiore che si può sentire dopo un pasto pesante.

Mangiare bene per

digerire meglio

L’olio essenziale di menta piperita

Ideale contro la digestione difficile, l’olio essenziale di menta piperita può essere preso dopo un pasto. Due gocce in un cucchiaio di miele o su una compressa neutra sosterranno l’azione del sistema digestivo e limiteranno il gonfiore.

Gli oli essenziali, anche se naturali, sono potenti, bisogna prendere delle precauzioni quando li si usa. Devono essere evitati dalle donne incinte e che allattano e dai bambini sotto i 6 anni.

Un bicchiere di acqua calda con limone

L’acqua calda con il limone è ancora molto efficace. Una tazza di acqua calda con mezzo limone spremuto stimola la produzione di succhi gastrici e favorisce la digestione e limita il gonfiore.

Il limone è anche ricco di fibre e faciliterà così il transito intestinale.

L’olio essenziale di dragoncello

L’olio essenziale di dragoncello è perfetto contro il gonfiore. Stimola l’azione del fegato e combatte la fermentazione di certi alimenti nello stomaco.

Può essere usato in ingestione su una compressa neutra o un cucchiaio di miele o nel massaggio. Per farlo, basta applicare due gocce di olio essenziale sullo stomaco e massaggiare delicatamente con movimenti circolari.

Tè e infusi alle erbe

Molte tisane e infusi per promuovere la digestione sono disponibili sul mercato.

Molti principi attivi sono efficaci per combattere la digestione difficile e il gonfiore: menta piperita, finocchio, cannella, zenzero, timo, verbena, ecc.

La cosa giusta da fare: una tazza dopo ogni pasto, con una fetta di limone e un cucchiaio di miele.

Curcuma

La curcuma è stata usata per secoli nella medicina cinese e ayurvedica per i suoi numerosi benefici. In particolare, è noto per promuovere la secrezione della cistifellea e quindi aiutare a stimolare la digestione.

La curcuma può essere consumata come integratore alimentare, sotto forma di capsule o compresse, o preparando un infuso a base di polvere di rizoma di curcuma.

La curcuma deriva le sue proprietà dai suoi principi attivi, i curcuminoidi.

Sport

Lo sport è essenziale per rimanere in forma. Agirà anche sul sistema digestivo attivando e sostenendo la sua attività.

Durante lo sport, i muscoli intestinali si contraggono. Queste contrazioni stimolano lo stomaco e favoriscono così l’assorbimento e l’assimilazione del cibo.

Questa azione è più importante quando i muscoli addominali sono usati in modo più specifico.

Inoltre, lo sport riduce il livello di stress. Poiché lo stress è dannoso per l’apparato digerente, lo sport è benefico per il suo buon funzionamento.

Aller en haute de page